Il piano di CSR di OptissimO

OptissimoAbbiamo aguzzato la vista con l’operazione solidale firmata Optissimo.

In tutti i 97 punti vendita della catena di ottica del Gruppo Randazzo è stata assicurata la possibilità di donare occhiali usati, da destinare a persone e famiglie in difficoltà. L’iniziativa termina il 30 Dicembre 2014.

Lasciandosi ispirare dalla mission dell’azienda “Vedere bene, vivere bene”, Goodpoint ha agevolato la collaborazione tra Optissimo e MAC, il Movimento Apostolico Ciechi, per questo singolare progetto di Responsabilità sociale d’impresa.

Grazie al coinvolgimento di migliaia di clienti in tutta Italia, l’intervento consente a tutti di donare occhiali vecchi che si trasformano in nuovi, agli occhi di persone indigenti.

Dopo un attento processo di selezione, su mandato dell’azienda, abbiamo individuato un partner serio, professionale, quasi un “concorrente” di Optissimo. Gli occhiali donati vengono rigenerati e distribuiti dai volontari specializzati di MAC che seguono una meticolosa procedura, volta a rispondere a un bisogno sociale ed economico sempre più evidente, anche in Italia. Sono dei veri e propri artigiani, dedicati ad una professione poco conosciuta ma di grande valore sociale. Il progetto benefico ha visto un’immediata risposta da parte del pubblico a livello nazionale.

Durante la Giornata Mondiale della Vista (9 ottobre) sono stati resi noti i numeri delle persone ipovedenti. In Italia, ci si attesta intorno al milione. A causa di problematiche economiche e sociali, ogni anno circa 2.000 di queste persone si rivolgono al MAC perché non possono permettersi l’acquisto di un paio di occhiali, essenziali per lavorare, andare a scuola e più semplicemente per vivere la vita di tutti i giorni. La mancanza di uno strumento essenziale, che permetta a queste persone di vedere correttamente, contribuisce ad acuire le loro problematiche di inclusione sociale.

Goodpoint agevola le relazioni tra le parti, studiando la migliore formula per l’azienda e l’ente non profit. Si preoccupa di conciliare i vari interessi e di mettere in pratica azioni concrete e rispondenti ai bisogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This