Punto di vista

aziende profit e non profit

 

In Goodpoint, abbiamo scelto di sposare la visione per la quale il fine ultimo di un’impresa, lungi dal coincidere con il solo profitto, è quello di tenere in equilibrio obiettivi di diversa natura –, competitivi, reddituali, sociali – in modo da creare un circolo virtuoso in cui il perseguimento degli uni sia funzionale alla realizzazione degli altri.

In questa lettura, le finalità dell’impresa Goodpoint si possono tradurre così:

 

circolovirtuosoA. Sul fronte del mercato: contribuire allo sviluppo sociale

Affiancare le imprese, profit e non profit, che intendono svolgere bene il proprio ruolo nella società, è il nostro modo per partecipare al suo sviluppo, favorendo il superamento della distinzione tra “mondo dell’etica” e “mondo dell’economia” e con questo, crediamo, la crescita sostenibile della comunità in cui viviamo.

B. Sul fronte economico: l’equilibrio tra coerenza, sostenibilità, accessibilità

La natura di Goodpoint si colloca in qualche modo a metà strada tra impresa e sociale: coerentemente con la nostra missione, la produzione di profitto non è in sé un fine, ma un mezzo per contribuire allo sviluppo sociale e garantire sostenibilità ad un modello di business che si propone di essere accessibile anche per le realtà con minori possibilità di investimento.

C. Sul fronte sociale: costruire un ambiente di lavoro speciale

Al di là dell’impegno verso la Comunità insito nella nostra stessa missione, riteniamo che Goodpoint svolga un ruolo sociale anche come “datore di lavoro”. In questo senso, il nostro obiettivo non è solo quello di creare occupazione, ma quello di costruire un ambiente di lavoro speciale: che sia innanzitutto di lavoro, basato su contratti seri, orientato alla crescita professionale e personale, alla formazione e all’assunzione di responsabilità individuali; ma anche un ambiente speciale, terreno fertile per la costruzione di un’identità comune, per il gioco di squadra, la condivisione e lo sviluppo di relazioni forti.

Share This